Reset Password

Your search results

Ryanair riaparte da Birgi con 4 voli nazionali

Published on 31/10/2018 by wp_1771787

This post is also available in: itItaliano (Italian)

Ryanair riparte dall’aeroporto di Trapani Birgi.

La compagnia Irlandese dopo un periodo di vuoto finalmente ha riattivato il proprio interesse per l’aeroporto di Trapani.

Nel sito della RYANAIR sono già in vendita i biglietti  per la programmazione estiva, cosiddetta “Summer”, i voli da e per Milano (in realtà Bergamo-Orio al Serio) quattro volte la settimana (mercoledì, giovedì, sabato e domenica) e quelli, bisettimanali, per le destinazioni estere di Praga, dal 27 marzo, e Francoforte e Baden Baden, dal 28 marzo e sempre fino ad ottobre.

Airgest  in seguito all’abbandono di Ryanair da Trapani ha dovuto riprogrammare molto la scorsa estate “quando abbiamo dovuto fare i conti con un calo di oltre il 60%  . 

Ora con queste 4 nuove rotte appena ripartite, porteranno il 90% di utenza in più sul Vincenzo Florio, una vera boccata d’ossigeno sia per l’aeroporto che per la provincia e per gli operatori del turismo.

Oggi intanto si doveva insediare la commissione per aprire buste con le offerte relative al bando con il quale la regione ha stanziato per Trapani 11.235.000 euro, per 25 destinazioni (europee e nazionali) per la durata di 3 anni.

Le aree geografiche estere presso cui promuovere il territorio della Sicilia Occidentale sono il Belgio (€ 450.000), Germania Nord (€ 450.000), Germania Ovest (€ 450.000), Germania Sud (€ 450.000), Germania Est (€ 450.000), Malta (€ 225.000), Olanda (€ 450.000), Polonia (€ 225.000), Slovacchia (€ 225.000), Spagna (€ 450.000), Regno Unito (€ 450.000), Francia (€ 450.000), Scandinavia (€ 450.000), Repubblica Ceca (€ 450.000).

I lotti per l’Italia sono: le Marche (€ 225.000), Emilia Romagna (€ 900.000), Sardegna, (€ 300.000), Piemonte (€ 300.000), Liguria (€ 225.000), Lombardia (€ 930.000), Umbria (€ 225.000), Toscana (€ 900.000), Lazio (€ 930.000), Veneto (€ 450.000), Friuli Venezia-Giulia (€ 225.000).
Tali aree dovranno essere garantite per tutta la durata dell’affidamento (36 mesi). Come detto ogni operatore, compagnia, potrà partecipare a tutti i lotti. Saltano all’occhio i fondi destinati per le destinazioni italiane, Lombardia, Lazio, Toscana ed Emilia Romagna, le regioni in cui risiedono la maggior parte dei trapanesi emigrati, studenti e lavoratori.

Ma l’apertura delle buste è stata rimandata a lunedì prossimo a causa del ritiro del terzo commissario. Lunedì, dunque, si dovrebbe insediare anche la nuova commissione.

Il bando si dovrebbe chiudere entro la fine di novembre con il termine della procedura di assegnazione. Sempre se non intervengono ricorsi come quello a suo tempo presentato da Alitalia. Perchè la formula, rispetto al passato non sembra poi così diversa. Si compra pubblicità, si ottengono voli. La 

La novità qusta volta è che sono suddivisi in lotti 25 ognuno con un operatore pagati dalla Regione.Bisogna dire, come ha specificato la Ferraro, che le tratte non verranno decise dall’Airgest, né dai sindaci né dalla Regione. “Ma il mercato

Leave a Reply

  • Advanced Search